I piani per Jeep e Maserati


Il nuovo ad di Fiat Chrysler Automobiles, Mike Manley, durante la conference call con gli analisti sui risultati del gruppo nel terzo trimestre del 2018, in merito ad Alfa Romeo, ha dichiarato:

"Una delle cose che abbiamo capito è che il posizionamento di Jeep doveva in parte cambiare in Asia. Con la Grand Commander abbiamo mosso un passo in questa direzione. E un'altra notizia positiva in questo senso è che il modello che vendiamo di più lì, la Cherokee, è in arrivo nella variante aggiornata: abbiamo tutte le carte in regola per tornare a crescere. Non succederà dall'oggi al domani, ma dal secondo trimestre del 2019 vedremo i primi effetti del turnaround".

Sempre in merito al mercato asiatico, l'ad ha isolato gli errori commessi sul Tridente: "Non possiamo trattare Maserati come se fosse un mass market brand: dobbiamo capire meglio il segmento del lusso in Cina e impostare le azioni future di conseguenza. Non c'è un problema di performance, c'è un problema di focus. E il prodotto, a partire dalla Levante, rimane competitivo. Come ho detto, ci vorrà almeno un semestre per risolvere i problemi a livello di canali di distribuzione, ma sono certo che il nostro nuovo team otterrà i risultati sperati". Soprattutto in termini di margini: "Il target di Maserati è il 15% e non c’è ragione perché non lo raggiunga".

Commenti

Posta un commento

Passione Auto Italiane: Facebook e Instagram
redazionewm@outlook.com
fiat500club.blogspot.com
passioneautoitaliane.com
Jeep: leautodimatteo.passioneautoitaliane.com
passioneautoitaliane.it
alfaromeoclub.passioneautoitaliane.com
Instagram: Matteo_Volpe_Passione_Auto_Italiane

ISCRIVITI CLICCANDO SULLE 3 LINEE IN ALTO A SINISTRA
(HOME PAGE). Li puoi fare una donazione a Passione Auto Italiane

Post popolari in questo blog

Vendite Jeep in Europa