Tra pochi giorni Jeep presenterà il suo nuovo pick-up



Il gruppo FCA ha confermato con un tweet, che il nuovo pick-up Jeep sarà svelato al Salone di Los Angeles. Il nome del pick-up non è stato ancora ufficializzato ma in rete è stato più volte battezzato con “Jeep Gladiator”.

Il nuovo pick-up della Jeep sarà basato sulla recente Wrangler. Il Jeep Gladiator potrebbe avere anche il parabrezza ripiegabile e alcune parti della carrozzeria in alluminio ad alta resistenza, come il telaio dello stesso parabrezza, le portiere e le relative cerniere, il cofano, e i parafanghi. Il nuovo pick-up sarà disponibile con tetto rigido e capote in tela.


Per quanto riguarda i motori del Jeep Gladiator, oltre al 3.6 V6 benzina da 286 CV, disponibile sia con cambio automatico a 8 marce che manuale a 6 marce, dal 2020 dovrebbe arrivare anche il diesel 3.0 V6 da 241 cavalli, già disponibili per la Grand Cherokee. La capacità di traino dovrebbe attestarsi intorno ai 3470 kg e la capacità di carico dovrebbe raggiungere circa 725 kg. Il nuovo pick-up avrebbe il medesimo sistema di trazione della Jeep Wrangler, che consente di selezionare 4 modalità di guida: la 2H, ovvero la trazione posteriore, la 4H Part Time con la trazione integrale e la coppia distribuita in maniera uniforme sui due assi, la modalità 4H Auto che gestisce automaticamente la coppia motrice in base alle necessità, e la 4L, ovvero la trazione integrale con marce ridotte. Inoltre dovrebbe essere disponibile anche il sistema di bloccaggio elettronico dei differenziali anteriori e posteriori Tru-Lok, le sospensioni ad assale rigido e il Rock-Trac, il ripartitore a due velocità con un rapporto di riduzione di 4,0:1, presente solo sulla versione più estrema della Wrangler, la Rubicon. 

Commenti

Post popolari in questo blog

Nuovi modelli Fiat, Lancia, Alfa Romeo, Abarth, Jeep e Fiat Professional in arrivo